RSS

Piccola dispensa di sopravvivenza

Bungiorno a tutti!

image

Mi presento: sono una ragazza allergica al nichel. Solo da poco sono riuscita a trovare un equilibrio alimentare e ho creato questo blog per aiutare chi, come me, è approdato in questo strano mondo “nichel free” con insufficienti informazioni e una lista di alimenti insignificante.

Invito tutti i naviganti a leggere attentamente questa piccola dispensa.

Dunque, inizio con il pubblicare la mia lista disintossicante degli alimenti CONCESSI.

Nella mia lista di CONCESSO c’è:

Tutti i latticini tranne quelli con la muffa

Farina 00 (quindi non pasta industeiale che viene fatta con quella di semola di grano duro,  ma solo se la faccio in casa)

Farina di ceci

Farina di riso

Farina di castagne, castagne, marron glacée

Riso e pasta di riso (preferire altre marche alla scotti, perché la scotti usa spesso l’integrale o associazione con mais..usare per es: rice &rice)

Quinoa

Amaranto

Uova

Carne tutta (ma in fase di disintossicazione non va bene la carne di maiale perché rilascia troppa istamina) TRANNE le frattaglie o carne in scatola o le carni conservate

Pesce: spigola, ricciola, pagello, dentice, sogliola, cernia, branzino,pescatrice, spada, trota, nasello, orata, pesce persico, tonno (non in scatola e non in fase di disintossicazione sempre per la troppa istamina).

Verdure: zucchine, zucca, peperoni, valeriana, melanzane (non in fase di disintossicazione), poche patate, radicchio, biete.

Legumi: ceci

Frutta: mele, agrumi, banane, fragole, pesche (tutte e tre non in fase di disintossicazione), melone, melograno e cachi

Spezie: nessuna in fase di disintossicazione, dopo io uso pepe nero, zafferano, zenzero.

Io tollero il lievito di birra, altrimenti il lievito madre (quello vivo) sarebbe il migliore e non fa male a nessuno (se non si è allergici al lievito ovviamente).

Lievito per dolci: ci sono quelli del Simply e del carrefour oppure si possono usare bicarbonato di sodio, ammoniaca per dolci, cremor tartaro (che si compra in farmacia o in alcuni supermercati e che non deve essere lasciato lievitare, ma messo all’ultimo e in associazione con al bicarbonato). Anche la farina lievitante del Molino Spadoni va bene.

Tisane: la migliore che va bene sempre è acqua e limone (altri tipi sarebbe meglio evitarle) Assolutamente non vanno bene tisane o infusi pronti nelle bustine. Si possono preparare delle buone tisane con le scorze (ben lavate ovviamente) degli agrumi o con fette di frutta consentita (tipo con la mela) o con lo zenzero se piace (a me ad es non piace)..

Bevande: per il caffè l’unico problema è la caffettiera..è da preferire il solubile o se avete una caffettiera in ceramica o completamente in teflon..

Biscotti industriali: gli unici che io posso mangiare sono pavesini, novaresi e sawoiardi (perché  quasi “naturali”, non c’è nulla che  crea problemi per l’allergia)

Dolcificanti: Miele e zucchero bianco.

Olii e grassi: evo o quello di riso (fare attenzione che sia puro riso) oppure il burro (non altro).

Marmellate: con la frutta consentita, in teoria il fruttapec è tollerato, la pectina va bene perché solitamente è di mela..

Per cucinare, impastare, montare e tutto ciò che può servire in cucina utilizzare: pentole e stoviglie varie in plastica, vetro,  pietra se nichel free, acciaio inox MA è da preferire il 18/0 o 18/C (il 18/10 contiene il 10%di nichel), teflon antiaderente e ceramica certificati.

Questo, invece, è un elenco attendibile sulle quantità di nichel contenute in alcuni alimenti.

albicocche ++
ananas +++
arachidi (o noccioline) 2.9 mg/kg +++++
aringhe +++++
asparagi 0.4 mg/kg +++++
avena (risulta uno dei cereali che ne contiene in misura maggiore) +++++
barbabietola rossa, +
birra +++++
broccoli* 0.03 mg/kg +++
cacao 10 mg/kg +++++
caffè +++
carota* 0.04- 0,10 mg/kg +++++
cavoli 0.03 – 1 mg/kg +++++
cetriolo +
cibi in scatola +++++
ciliege +
cipolla +++++
cozze ++
crescione+
fagioli 1.4 mg/kg +++++
farina di grano intero 0.2 mg/kg +++++
farina di mais 0,40 mg/kg
fichi ++
formaggi fermentanti+
frutta secca: Nocciole 1.5 mg/kg +++++
noci +
mandorle +
funghi* 0.02 mg/kg +++++ una fonte riporta specificamente i funghi prataioli
gamberi +
kiwi+
lamponi, +++
lenticchie 1.9 mg/kg +++++ sono le leguminose con il massimo contenuto di nichel.
lievito in polvere +++++
liquirizia 4.4 mg/kg +++++
lattuga 0.3 mg/kg +++++
mais o granoturco 0.4 mg/kg +++++
margarine e grassi vegetali (idrogenati o non) 0.2 – 4 mg/kg +++++
marmellata confezionate e gelatina (pectina in bustine) ++++
mele +
ostriche 0.6 mg/kg +++++
Patate *(se ne consiglia massimo una al giorno)+++++
pere sia fresche che cotte 0.1 mg/kg +++++
pesche +
piselli 0.3 mg/kg +++++
pomodori 0.09 mg/kg +++++
porro +
prezzemolo +
prugne, prugne (dott. Alberto Bollo, centro DRIA, Genova) +++++
rafano +
rabarbaro +++++
riso integrale +++
sedano +
senape +
soia +++
spinaci 0.2 mg/kg +++++
sgombro +++
the 0.03 – 7,30 mg/kg +++++
tonno +++
Uova di gallina* 0,3 – 0,03 mg/kg ++++
uva fresca e passa 0.1 mg/kg +++++
Vino 0.01 mg/kg +++++ (alcuni riportano solo il vino rosso)

Annunci
 

13 risposte a “Piccola dispensa di sopravvivenza

  1. Paola Festa

    2 novembre 2015 at 21:45

    Grazie!!! Sei molto gentile per aver messo a servizio degli altri la tua esperienza di vita senza nichel…Io sono anche intollerante al lattosio e sensibile al glutine..:(

    Liked by 1 persona

     
    • TeporeLunare

      18 novembre 2015 at 7:41

      Ciao! Grazie a te per la visita e per il commento! Per i latticini io mi trovo bene con quelli della Granarolo (Accadì, alta digeribilità che ha solo 0,01% di lattosio).
      In più gli impasti (come la frolla e la sfoglia) li faccio con olio EVO o con olio di riso e mi trovo benissimo!
      Buona giornata!

      Mi piace

       
      • Cardillina affamata

        19 maggio 2016 at 13:38

        Sei stata molto utlile anche a me che ancora devo imparare a districarmi nella giungla degli alimenti con o senza nichel…. grazie !

        Liked by 1 persona

         
  2. Ilaria

    7 giugno 2016 at 3:14

    Grazie per la lista, è molto utile.

    Liked by 1 persona

     
  3. silvana greco

    11 luglio 2016 at 10:46

    Grazie per la lista ,sto cominciando adesso e mi sara’ molto utile.

    Liked by 1 persona

     
  4. Veronica

    11 aprile 2017 at 16:25

    Ciao, anche io mi ritrovo a combattere contro il nichel ma la mia lista è un pò diversa… ad esempio non specifica le uova (a cui prima ero intollerante ma adesso ho risolto quindi potrei mangiarle), farina di grano intero, marmellate, margarina, patate, cozze, lamponi, kiwi, gamberi, formaggi fermentati, ciliegie, mandorle e noci. Per il resto tutto uguale! Non capisco il motivo di tali differenze! E poi il lievito chimico o per dolci da me è assolutamente vietato, il cremor tartaro non è un lievito chimico?

    Liked by 1 persona

     
    • EricaGavazzi

      5 maggio 2017 at 1:43

      Ciao Veronica! Scusa il ritardo. Purtroppo le liste sono molto diverse, proprio perché non vi è un accordo tra medici e specialisti e perché comunque il nichel essendo presente anche nella terra e nell’acqua varia da posto a posto. Per i lieviti che ho menzionato sono gli unici (pur essendo industriali) a essere il più naturali possibili e provandoli su di me ho visto che andavano bene. Per il resto, sono assolutamente vietati i molluschi e i frutti di mare, tutti i formaggi fermentati e la margarina. Per quanto riguarda le patate, si possono mangiare ma in quantità minima (1 patata piccola al giorno). Il cremor tartaro è un sale acido, chiamato appunto anche acido tartarico, che possiede proprietà lievitanti naturali.
      La sua particolarità è che può essere utilizzato da solo oppure attivato grazie al bicarbonato di sodio (continua a leggere perchè c’è una cosa che devi assolutamente sapere!) ma soprattutto è fondamentale per la preparazione dei lievitati destinati agli intolleranti al lievito; inutile dire che è anche adatto ai vegetariani/vegani perché il lievito chimico contiene spesso uno stabilizzante, l’E470a, che può provenire da bovini o da suini e dunque non è adatto per chi ha scelto un regime alimentare senza carne.
      In sintesi, è un lievito naturale.

      Mi piace

       
  5. carla

    20 giugno 2017 at 17:14

    ma le uova si possono mangiare

    Mi piace

     
  6. Angela

    22 giugno 2017 at 13:38

    Grazie per la tua lista ho scoperto anch’io di essere allergica al nichel….sei molto gentile

    Mi piace

     
  7. Cristina Gentili

    16 ottobre 2017 at 21:32

    grazie per la disponibilita e la chiarezza.

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...